World Conferences

Medical mind of Roberto Molinari

Digital Process - Rome 2017

Rome - Italy, 2017-10-28



EN - During the Rome's conference, I showed three clinical cases. 

In the first case I showed how I manage the front areas where implants must be insert following a chair-side work process. 

In particular, I stressed the importance of a correct initial surgical step by which it will be possible to keep gingival parabolas and papillae stable and at the same level. 

in the second case, I showed a complex case in which digitally I made 20 veneers involving both dental arches always with chair-side method, underlining the importance that at the end of the cementation the final result should be as natural as possible. 

And finally, in the third case, I showed how I manage complex cases always digitally but following a different path: lab-side and focusing on the fact that by using different but integrated software it will be possible to optimize the project management by reducing the time work to create the prosthetic devices maintaining their accuracy and precision unaltered.

 

IT - Roma conferenza in cui ho mostrato tre casi clinici. 

Nel primo caso ho mostrato come gestire le aree anteriori in cui debbano essere inseriti impianti seguendo un processo di lavoro chair-side. 

In particolare ho sottolineato l’importanza di una corretta fase chirurgica iniziale mediante la quale sarà possibile mantenere stabile ed allo stesso livello le parabole gengivali e le papille. 

nel secondo caso ho mostrato un caso complesso in cui digitalmente ho realizzato 20 faccette coinvolgendo entrambe le arcate dentali sempre con metodica chair-side, sottolineando l'importanza che al termine della cementazione il risultato finale dovrà essere il più naturale possibile 

Ed infine, nel terzo caso, ho mostrato come gestisco i casi complessi sempre digitalmente ma seguendo un percorso diverso: lab-side e puntando sul fatto che utilizzando software diversi ma integrati tra di loro sarà possibile ottimizzare la gestione progettare riducendo i tempi di realizzazione dei manufatti protesici ma mantenendo inalterata la loro accuratezza e precisione.