Medical Science

Medical mind of Roberto Molinari

The real need of change




EN - In front of a patient dissatisfied of his smile, who asks us to restore his own aesthetics, what should we answer?

Should we try to convince him to desist from undergoing invasive treatment, proposing only orthodontic therapy and obtaining only a minimal alignment of the frontal area?

Prepare the teeth in these cases managing the patient with a prosthetic therapy even if minimally invasive is ethical?

In my daily practice, the main important thing is to understand the patients' motivations and the real need of change.

So, in front of a patient who is really motivated to improve his smile by a minimally invasive approach, it will possible to create the ceramic restorations that are sufficiently resistant avoiding fractures during milling and/or after their cementation, and with adhesive technique cementation apply between ceramics and enamel certainly represent the guarantee of stability over time.

 

IT - Di fronte ad un paziente che ci chiede di restaurare il proprio sorriso in quanto insoddisfatto della propria estetica che cosa dovremmo rispondere?

Dovremmo cercare di convincere il nostro paziente a desistere dal sottoporsi ad un trattamento comunque invasivo proponendogli solamente una terapia ortodontica ottenendo solo un minimo allineamento dei settori frontali?

Agire in questi casi gestendo il paziente con una terapia protesica anche se minimamente invasiva è etico?

Nella mia pratica quotidiana, l'importante è capire le motivazioni dei pazienti e il reale bisogno di cambiamento.

Ecco che quindi di fronte ad un paziente realmente motivato a migliorare il proprio sorriso e mettendo a punto un protocollo di lavoro mini-invasivo è possibile realizzare manufatti protesici in ceramica sufficientemente resistenti evitando fratture durante e/o dopo la loro cementazione, e cementare con tecnica adesiva la ceramica sullo smalto rappresenta sicuramente la garanzia di stabilità nel tempo.